sansiroforum

La comunità di sansiro si confronta
 
IndiceFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 commento del noto rivoluzionario marxista leninista Beppe Severgnini

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Nabucco



Messaggi : 139
Data d'iscrizione : 23.04.08

MessaggioTitolo: commento del noto rivoluzionario marxista leninista Beppe Severgnini   Gio Set 17, 2009 3:30 pm

Brutti segnali

Caro Bsev, le recenti pressioni esercitate sugli organi di informazione italiani sono estremamente gravi. L'azione portata contro programmi televisivi e giornali 'non-amici' del governo è profondamente anti-democratica. Molte voci si sono levate per denunciare quello che sta succedendo. Tra queste vi è inclusa la tua, tipicamente pacata (non è una critica). La mia adesione alle proteste è implicita, ma voglio proporre qualche domanda meno diretta: a che punto, in situazioni estreme come questa, ci si chiede se si è liberi come si pensava? Siamo ancora liberi di non volere questo governo, se non ci piace?

Francesco Trifilo',

L'ho scritto, l'ho detto (a RMC), lo ripeto: non è salutare che il capo di governo controlli TUTTA la televisione in chiaro. Se qualcuno aveva dubbi, caro Francesco, da ieri non ne ha più. Spostato "Ballarò" (Rai Tre, in teoria l'unica rete aperta all'opposizione); cancellato "Matrix" su Canale 5, dove si sarebbe dovuto parlare dei media e della libertà di stampa (lo so, ero tra gli ospiti); tutta l'attenzione su Silvio Berlusconi in Abruzzo (speciale di Bruno Vespa, Rai 1). Restano Rai Due, Rete 4 e Italia 1: ma mi sembra che non possiamo aspettarci eroismi, da loro.
Ora io chiedo a quelli di voi che hanno votato a destra, e magari detestano la sinistra: è giusto, questo? E' normale, in una democrazia? Non sottovalutate la televisione in chiaro. Per quattro quinti degli italiani è l'unica fonte di informazione (insieme ai settimanali popolari, anche quelli saldamente presidiati dal Nostro). Satellite, internet, giornali, settimanali e radio sono vivaci, e permettono di ascoltare/leggere opinioni diverse. Ma si rivolgono a un quinto degli italiani, forse meno.
Ripeto: tutto questo non incide nella formazione del consenso? Cosa ne dice Vittorio Feltri, e quelli di voi che la pensano come lui? Come la vedono Fedele Confalonieri e la dirigenza Rai? E soprattutto: cosa ne pensa Silvio Berlusconi? Avrà una coscienza pure lui, no?
BS

Certo l'opinione di Severgnini non fa testo essendo un noto rivoluzionario cubano trapiantato nella russia staliniana ed esiliato a Crema dopo la caduta del muro, nostalgico sostenitore del kgb.

Ma le sue domande mi sembrano molto pertinenti e pure gli elettori del centrodesta dovrebbero, mi pare, porserle.

Mi sovviene una risposta all'ultima domanda del compagno Beppe: no!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
commento del noto rivoluzionario marxista leninista Beppe Severgnini
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Dr. Luca Scavino medico chirurgo, osteopata, Torino o VULVODINIA.INFO
» sentenza corte costituzionale
» MURIALDI, Storia del giornalismo italiano-BEPPE BENVENUTO, Elzeviro
» Io.. speriamo che me la cavo..
» SISTRI PARTITO... nessun commento???

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
sansiroforum :: Sansiroforum Regolamento :: Politica :: Politica nazionale-
Vai verso: